Articoli e News sul mondo degli Eventi in Italia

Gli arredi fieristici in Polistirolo

Gli arredi fieristici in polistirolo sono estremamente diffusi, e questo materiale, in effetti, si rivela quantomai indicato per la realizzazione di allestimenti specifici per questa tipologia di eventi.

Il polistirolo, tecnicamente definito anche come polistirene, è un materiale dalla consistenza compatta e resistente, ma allo stesso tempo piuttosto soffice e leggera.Le caratteristiche che contraddistinguono questo materiale sono davvero interessanti: il suo livello di robustezza, infatti, è sorprendente, se rapportato al suo peso esiguo, è un materiale atossico, semplice da lavorare e da modellare, impermeabile, traspirante.

Il polistirolo, allo stesso tempo, scongiura in modo ottimale il rischio di proliferazioni batteriche e la formazione di muffe, diviene pressoché immune da usura se opportunamente trattato con resine e vernici apposite, ed è inoltre un materiale riciclabile al 100%.

Risulta evidente, insomma, per quale motivo questo materiale sia impiegato nei contesti più disparati: dall’edilizia alla decorazione di interni, dall’arredamento alla cartellonistica.

Aldilà delle sue pregevoli peculiarità tecniche, il polistirolo è certamente una scelta ottima per realizzare degli arredi fieristici di qualità: questo materiale, infatti, è semplicissimo da trasportare, da assemblare, da colorare e da personalizzare, dunque è realmente ideale se si ha la necessità di creare degli allestimenti da utilizzare all’insegna della massima flessibilità.

Anche sul piano economico il polistirolo si rivela una prima scelta: il risparmio che questo materiale è in grado di garantire non è legato esclusivamente al suo costo conveniente, ma anche al fatto che, grazie alla sua leggerezza ed alla sua modularità, consente di ridurre in modo consistente anche le spese relative al trasporto e all’assemblaggio.

Nei contesti fieristici, non ci sono dubbi, l’estetica ha un’importanza primaria, e anche da questo punto di vista il polistirolo sa rivelarsi un materiale molto interessante.

Come precedentemente accennato, infatti, il polistirolo si presta ad essere modellato in modo davvero molto semplice, di conseguenza con tale materiale si possono creare delle strutture di arredo e di decorazione assai suggestive.

La tecnica più impiegata per la sagomatura del polistirolo, infatti, è la tecnologia del taglio a filo caldo, una procedura rapida ed economica; il materiale, inoltre, può essere facilmente impreziosito tramite inserti in materiali di altra tipologia. Anche per quanto riguarda la verniciatura, i processi che riguardano il polistirolo sono piuttosto agevoli, e soprattutto consentono di garantire delle realizzazioni perfettamente in linea con le colorazioni e gli stili desiderati.

Adoperando il polistirolo, inoltre, è possibile realizzare arredi ed allestimenti di ogni tipologia, i quali vanno ben oltre il semplice bancone da stand fieristico: la grande modularità di questo materiale, anzi, consente di creare strutture assai complesse ed articolate, difficilmente realizzabili tramite l’impiego di materiali di altra tipologia, come ad esempio quelli maggiormente utilizzati nell’ambito dell’arredo più tradizionale.

I punti di forza che contraddistinguono il polistirolo, dunque, sono davvero molteplici, quindi optare per questo materiale è realmente una scelta ottima per chi ha esigenza di assicurarsi degli allestimenti fieristici di qualità, sia nel caso in cui questi arredi non debbano più essere utilizzati dopo l’evento, sia qualora si intenda riadoperarli in seguito, magari nell’ambito di nuove fiere: tra le numerose peculiarità tecniche che contraddistinguono il polistirolo, infatti, vi è anche un’eccellente capacità di conservazione.

 

I più curiosi, possono ammirare la gallery completa dell’opera dell’artista giapponese Oki Sato a questo link: http://bit.ly/1LoBphl